mercoledì 21 agosto 2019

La facciata

Qualche mese fa, quando la mia spinta creativa ha cominciato ad esaurirsi, mi sono resa conto che sarebbe iniziato un periodo in cui gli impegni erano molti, il tempo poco e la voglia di lavorare alla casa... nulla.
Ho capito che la mia povera dollshouse sarebbe rimasta sola e abbandonata per molto tempo, e quindi si sarebbe riempita di polvere. Così ho pensato di fare un ultimo sforzo e di provare a chiuderla con una facciata.
Ho fatto tagliare i pezzi e li ho incollati. Nel lato sinistro ho riutilizzato due grandi finestre che avevo staccato dalla vecchia casa, e a piano terra, per illuminare la cucina, ho accostato tre piccole finestre singole, riciclate anche queste. Credo che queste finestre saranno molto graziose con una tendina di pizzo bianco.
Poi ho comprato sei finestre doppie con il vetro scorrevole che desideravo da tempo, e ho costruito anche la parte destra. Avrei preferito che fossero già dipinte di bianco, ma purtroppo quel modello era disponibile solo in color naturale. Quindi dovrò armarmi di pazienza e dipingerle, facendo attenzione a non macchiare i vetri, che non si possono rimuovere.
Nella zona centrale, quella che chiude le scale, ho messo la mia vecchia porta con il timpano triangolare, e due finestre riciclate. Non sono molto belle, ma per il momento vanno bene.

Alla fine ho assemblato tutto e ho deciso di dare un bel colore viola/lilla all'esterno. Per fortuna ho fatto qualche foto del procedimento, anche se non sapevo che le avrei postate con così tanto ritardo!

Ecco, questa è la situazione attuale a distanza di molti mesi: c'è ancora molto da fare, ma almeno ha protetto l'interno, e reso meno disordinata e sciatta la mia craft room!

venerdì 9 agosto 2019

A volte ritornano...

Considerato quanto sono irregolare nelle mie passioni, sospetto di aver già usato un titolo come questo...

domenica 4 novembre 2018

Il pavimento della sala: una serie di sfortunati eventi



Visto che l'interesse e la voglia di fare sembrano durare ancora un po'  ho deciso di mettere mano al pavimento della sala a piano terra. Ho studiato un po' di foto dell'epoca, e ho notato che spesso non c'era il parquet, come mi aspettavo, ma pavimenti in ceramica con vari disegni.


giovedì 1 novembre 2018

Scale... ed altre follie!

Ho ripreso a lavorare alla casa di bambola. All'inizio poche cose, piccoli dettagli qua e là. Ora ho deciso di passare alla struttura, e finalmente ho messo mano alle scale. Lasciatemelo dire: fare le scale, da costruire da zero, in spazi già definiti e adattando pezzi ricavati dalla vecchia doll's house, non è per niente facile!

giovedì 5 luglio 2018

La cucina...

Finalmente la cucina sta cominciando ad avere un aspetto più definitivo... Ho montato le famose mensole ai lati del camino, e mi sono divertita a rimpirle di oggetti di ogni tipo. Col tempo vorrei fissare alcuni ganci sotto una delle mensole per appenderci mestoli e padelle...
Ho anche acquistato un tavolo e quattro sedie, per cucinare e per il pranzo del personale di servizio. Ma soprattutto... ho finalmente un lavello in vera ceramica, esattamente identico a quelli che ho trovato nelle foto d'epoca di inizio '900! Lo trovo bellissimo, è perfetto per questa stanza!
Credo che ora manchi solo una cosa: una bella ghiacciaia, da mettere al posto della credenza piccola...

mercoledì 27 giugno 2018

E si procede...

Avevo detto che avrei realizzato stanza per stanza, ed almeno all'inizio ho mantenuto i miei buoni propositi. Cucina e studio son nati così, e direi che sono sodisfatta del risultato. Ma poi ho fatto la struttura del salotto, e mi è venuta la smania di fare le stanze sopra.
Poi ho pensato che era necessario dimensionare le scale, per ragionare meglio sul resto. E ho cominciato ad impostarle.
Poi ho provato ad arredare il bagno e la stanza degli ospiti, così, per capire gli ingombri...

Stesso ragionamento per la camera da letto padronale. Si può stare senza impostarla almeno un po'?
E già che c'ero, mi son fatta tagliare anche il pezzo che ospiterà il giardino. Tanto, pezzo più, pezzo meno...
Risultato? Ecco qua: una enorme, traballante casa tutta da allestire. Almeno non ho incollato quasi nulla, il che - spero - mi permetterà di lavorare con agio quando dovrò fare rivestimenti e carte da parati...
 

venerdì 22 giugno 2018

Un po' di foto d'epoca per documentarmi...

Ho deciso che l'anno di ambientazione della mia casa di bambola sarà il 1909... Forse è un po' più recente di quanto avevo pensato inizialemnte, ma è una data che mi apre molte possibilità.